HELLO, ROBOT.
IL DESIGN TRA UMANO
E MACCHINE

logo

Negli ultimi anni, la robotica si è sempre più inserita nella nostra vita quotidiana, cambiandola in modo fondamentale, attraverso la comparsa di droni programmati per consegnarci pacchi e corrispondenza, sensori intelligenti che gestiscono gli spazi che abitiamo ed in cui lavoriamo, robot che sostituiscono alcuni lavori pesanti e ripetitivi.

Il cambiamento della società è epocale, tanto da far sbilanciare un guru del calibro di Bill Gates verso l’ipotesi provocatoria di rivedere il sistema fiscale includendo tra i possibili contribuenti anche robot ed androidi.

L’industria tradizionale cede il passo all’Industria 4.0 ed il design riveste un ruolo centrale in questo processo, in quanto sono proprio i designers a modellare le interfacce tra uomo e macchina. Dall’11 febbraio al 14 maggio, il Vitra Design Museum di Weil am Rhein presenta per la prima volta una grande mostra che analizza nel dettaglio la frontiera attuale della robotica.

La mostra evidenzia tutti gli aspetti che la robotica oggi influenza e induce i visitatori a ripensare alcune questioni etiche, sociali e politiche in una prospettiva 4.0.

“Ciao, Robot. Design tra uomo e macchina” presenta più di 200 pezzi provenienti da differenti settori di utilizzo: dalle esperienze artistiche agli esperimenti di design, passando poi ai robot utilizzati in casa, per utilizzi medicali e nel settore industriale, fino all’indagare sull’entertainment, i giochi elettronici, le installazioni multimediali, nonché film e letteratura in cui i robot sono protagonisti. (Mauro Corsetti)

 

Le categorie di questo articolo: Design, Eventi e Mostre, Magazine, Prodotti.